Gli atleti stranieri possono correre in Italia senza certificato medico - RUN ROME THE MARATHON

Venerdì 25 ottobre, FIDAL ha reso noto ufficialmente che gli atleti stranieri non tesserati in Italia hanno ora la possibilità di partecipare alle maratone sia in maniera competitiva che non competitiva. In questa seconda ipotesi, non è necessario per gli atleti sottoscrivere la Runcard e presentare un certificato medico. All’atleta verrà invece richiesto di firmare l’apposita liberatoria al momento del ritiro del pacco gara.

Tuttavia, scegliendo questa opzione l’atleta dovrà partire in coda alla manifestazione agonistica in una griglia separata, indipendentemente dal proprio “Best Time”.  Sarà inoltre inserito in una classifica di arrivo distinta dalla classifica della manifestazione agonistica, vedrà il proprio tempo inserito in ordine alfabetico e non potrà beneficiare di premi in natura o in denaro.

Leave a Reply

     FACEBOOK                        |                            INSTAGRAM

powered by